Menu Chiudi

8 bellissime piante portafortuna da tenere in casa: ispiratevi

Piante portafortuna da tenere in casa.

Le piante sono sinonimo di benessere e di grande aumento della sensazione di accoglienza in casa. Ci sono alcune che portano fortuna e, per questo motivo, è bene tenerle vicine e curarle come se fossero parte integrante della famiglia. Scoprite le piante portafortuna e fate tesoro dei consigli!


 

8 bellissime piante portafortuna da tenere in casa

Le piante sono sinonimo di cura e benessere e per questo motivo, ospitarle all’interno della propria casa, è una delle migliori idee che si possano avere. A parte la rinomata forma di benessere di cui sono protagoniste, vi sono delle specie portafortuna! 

Proprio per questo, è bene riconoscerle e far si che si trovino a proprio agio in casa. Avere il pollice verde, non è l’unica soluzione possibile per far crescere le piante in armonia. È bene riconoscerle per capire come curarle!


 

La felce

piante portafortuna, la felce
© stock.adobe

 


Le felci sono delle piante preistoriche e presentano caratteristiche foglie dette fronde, fitte e minutissime o arrotolate a forma di bastone pastorale. Tale pianta è identificata come una specie portafortuna, grazie alle proprietà curative di cui è provvista. Inoltre, fin dall’antichità, la felce veniva presa in considerazione come specie portatrice di ricchezza e fertilità. È possibile la coltivazione in vaso, ma bisogna sempre tener conto che ha bisogno di tanto spazio a disposizione per via dell’ampio fogliame che sviluppa.

 

Tronchetto della felicità

© stock.adobe

 

Il Tronchetto della felicità è una pianta verde brillante che presenta foglie a forma di ciuffo. Nel corso degli anni, è stata protagonista di una leggenda metropolitana secondo cui all’interno del proprio tronco vi si annidasse un ragno velenoso. Oggi tale credenza, è stata per fortuna dimenticata e il Tronchetto della felicità è una delle piante maggiormente ornamentali che si possano scegliere per la propria casa. 


Inoltre, è bene sottolineare che oggi, grazie alle proprietà curative di cui è provvista, è considerata una delle specie portafortuna, proprio per via della capacità di assorbimento dell’inquinamento domestico dell’aria.

 


Lucky bamboo

Le piante portafortuna, lucky bamboo
© stock.adobe

 

Il Lucky Bamboo, anche conosciuto come bambù della fortuna, è una pianta appartenente alla famiglia delle Agavacee e molto diffusa in Africa e America. Qualora vogliate coltivarla in casa, dovrete tener presente che raggiunge i 90 centimetri di altezza ed è molto resistente. Gli intrecci artistici dei fusti la rendono una pianta davvero singolare ed elegante.

È necessario tener presente che il Lucky Bamboo non va esposto ai raggi del sole diretti e, al contrario, amano gli ambienti ombreggiati.  

 


La pachira

© stock.adobe

 

Qualora stesse cercando una pianta perfetta da coltivare negli ambienti interni, la Pachira è proprio ciò che fa per voi. È una pianta portafortuna di origine tropicale, situata maggiormente nelle foreste pluviali dell’America Centrale e Brasile. Appartiene alla famiglia delle Bombacaceae ed è una pianta portatrice di soldi. Proprio per questo motivo, secondo la tradizione orientale è considerata una specie portafortuna. 

La Pachira è una piante sempreverde della stessa famiglia del Baobab e può raggiungere i 18 metri di altezza. A tal proposito, però, è bene considerare anche che le specie in commercio in Europa, solo possono raggiungere un massimo di 3 metri.

 


Ficus Ginseng

© stock.adobe

 

Il Ginseng è una pianta millenaria che per molti secoli è stata considerata portafortuna per via delle numerose proprietà curative. È una specie anche conosciuta come “radice dei miracoli”, grazie alla proprietà benefica che garantisce una maggior resistenza alla fatica, alla fame e alla sete. Inoltre, è anche conosciuta come specie capace di esaltare la capacità sessuale e generatrice.

Secondo la tradizione indiana, il Ficus Ginseng cresce attorno alle case per assicurare sicurezza e protezione da parte degli Dei.

 


Spatifillo

© stock.adobe

 

Tra le specie di piante portafortuna troviamo anche il Spathiphyllum. È una specie tipica delle zone umide asiatiche, ma la si trova anche in Sud America e Polinesia. È una specie sempreverde capace di portare fortuna al proprietario e alla sua famiglia e, proprio per questo motivo, potrebbe risultare un regalo perfetto. Secondo la tradizione è una pianta in grado di aiutare ad ottenere ciò che si vuole, ad esempio, l’amore.

 

Orchidea

© stock.adobe

 

L’Orchidea è una delle piante più delicate ed eleganti che si possano scegliere per la decorazione della propria casa. Inoltre, tra i diversi significati che cela, vi è l’eterna giovinezza. In Oriente, è considerata una specie portafortuna, usata nell’antichità per preparare elisir d’amore. È simbolo di perfezione proprio grazie alla simmetria estetica dei petali. Soprattutto per le Orchidee bianche, rappresenta purezza ed è in grado di crescere ovunque. 

L’Orchidea è una pianta di buon auspicio e rappresenta il successo, anche per un cambio lavorativo.

 

L’Albero di Giada

© stock.adobe

 

L’albero di giada è enumerata tra le piante portafortuna e per attivare energie positive, soprattutto in ambito finanziario. Proprio per questa sua caratteristica, è anche conosciuto come “Albero dei soldi”. Con molta probabilità, questa credenza, deriva proprio dalla forma delle foglie verdi e brillanti, sono simbolo di crescita e rinnovamento, paragonate proprio alle monete di giada.

Qualora stesse cercando un regalo per una nuova avventura imprenditoriale, questa specie è proprio quella che fa per voi. Di solito, infatti, è posizionata all’ingresso di negozi e ristoranti, affinché possa garantire successo e prosperità.