Menu Chiudi

Succulente: ecco perché bisognerebbe sempre aggiungere del sale al terreno

succulente, piante grasse

Le succulente sono apprezzate per la loro capacità di trattenere l’acqua e per il loro aspetto estetico. Ma sapevate che il sale nel terreno può svolgere un ruolo fondamentale per la loro manutenzione? Questo articolo analizza perché e come si può usare il sale nel terreno per le succulente e quando è opportuno usarlo.


Le succulente sono spesso considerate piante a bassa manutenzione, ma ci sono trucchi e tecniche che possono aiutare la loro crescita e la loro salute. Una di queste tecniche è l’uso del sale nel terreno. Ma perché si usa il sale e come funziona? Diamo un’occhiata più da vicino.

Sale nel suolo: cosa significa?

Il paradosso del sale e dell’umidità: il sale nel terreno per le piante grasse può sembrare un controsenso, soprattutto se si considera che il sale riduce l’umidità. Tuttavia, questa proprietà di riduzione dell’umidità può essere esattamente ciò di cui alcune piante grasse hanno bisogno. Il sale può assorbire l’acqua in eccesso dal terreno, creando un ambiente più secco che può essere vantaggioso per alcune piante grasse.

Comprendere le esigenze specifiche delle piante grasse: non tutte le piante grasse sono uguali. Alcune, come i cactus, possono prosperare in condizioni molto aride, mentre altre, come alcune varietà di succulente, possono avere bisogno di più acqua. Conoscere le esigenze specifiche di umidità di ogni pianta grassa è essenziale per sapere quando e come usare il sale. Una conoscenza approfondita delle esigenze di ciascuna pianta consentirà di applicare il sale in modo efficace e senza danneggiare la pianta.


Sale e piante grasse: perché e quando usarlo

Il sale come strumento per eliminare l’acqua in eccesso: il sale è noto per le sue proprietà di riduzione dell’umidità. Nel caso delle piante grasse, se l’irrigazione è stata eccessiva, il sale può aiutare a eliminare l’acqua in eccesso. Questo può essere particolarmente utile per le piante grasse che preferiscono un terreno meno umido. Il sale agisce come agente essiccante, assorbendo l’acqua in eccesso e aiutando la pianta a mantenere l’equilibrio di umidità desiderato.

Uso giudizioso del sale: è importante notare che l’uso del sale non è sempre appropriato. Il sale dovrebbe essere usato solo se è stata utilizzata troppa acqua per l’irrigazione. Nella maggior parte dei casi, l’uso di acqua normale e di fertilizzanti specifici contenenti sali minerali adeguati è sufficiente. Un uso eccessivo o inappropriato del sale può infatti danneggiare la pianta alterando l’equilibrio minerale del terreno. Di conseguenza, l’uso del sale deve essere considerato con attenzione e applicato con giudizio.


In breve, il sale può essere uno strumento utile per la coltivazione delle piante grasse, ma deve essere usato con una chiara comprensione delle esigenze specifiche della pianta e con cautela per evitare potenziali danni.

belles plantes succulentes
foto © stock.adobe

Come usare il sale con le piante grasse

  • Identificare il bisogno: capire se la pianta grassa ha bisogno di sale per eliminare l’acqua in eccesso.
  • Misurare la quantità di sale: utilizzare la giusta quantità di sale per evitare danni.
  • Applicare il sale al terreno: applicare il sale al terreno se necessario, a seconda dell’irrigazione e delle esigenze specifiche della pianta.
  • Osservare e regolare: monitorare la pianta e regolare l’uso del sale secondo le necessità.

L’uso del sale nel terreno per le piante grasse è una tecnica che può essere utile in alcune situazioni. Tuttavia, deve essere applicata con cura e comprendendo le esigenze specifiche della pianta. Il sale può aiutare a eliminare l’acqua in eccesso, ma non è sempre necessario e deve essere usato con giudizio. Comprendendo le esigenze delle vostre piante grasse e applicando il sale in modo appropriato, potrete aiutare le vostre piante a prosperare e a mantenersi in salute.