Menu Chiudi

5 piante da interno che richiedono poca acqua

Piante da interno che richiedono poca acqua.

Decorare il soggiorno con delle belle specie botaniche e non doversi occupare della loro manutenzione è il sogno di molti. Scopriamo in questo articolo 5 piante da interno resistenti e che richiedono poca acqua.


 

5 piante da interno che richiedono poca acqua

Dimenticarsi di innaffiare le piante è un problema comune a molti. Si vuole godere della bellezza di un po’ di verde all’interno del proprio appartamento ma poi si perde la cognizione del tempo e non si dà acqua al terreno regolarmente. Troppa o troppo poca, il risultato è lo stesso: le radici marciscono oppure la pianta si ammala e ben presto ci abbandona.

Una chance in più, però, la si può avere se si inseriscono in casa specie botaniche che non vanno innaffiate molto spesso. Ecco cinque idee utili per chi ama il verde… ma non ha il pollice verde.


 

1. La beaucarnea recurvata, per un tocco esotico nel vostro appartamento

Questa sempreverde è anche conosciuta come pianta mangiafumo poiché è in grado di assorbire fumi o gas nocivi per l’uomo senza ammalarsi. Il fusto grosso contiene riserve d’acqua che le consentono di resistere per lunghi periodi senza irrigazione, mentre le foglie sottili crescono lentamente.


La fioritura di questa pianta è piuttosto rara ma la beaucarnea recurvata risulta comunque molto decorativa e conferisce all’ambiente un’atmosfera vagamente esotica.

© stock.adobe

 

2. Il photos, la pianta da nebulizzare

Questa pianta rampicante da interni sempreverde è molto apprezzata per il suo valore ornamentale grazie alle foglie di colore verde intenso e ai rami che crescono molto in lunghezza.

L’importante è avere l’accortezza di non posizionarla vicino a correnti di aria fredda ed esposta direttamente ai raggi del sole. Per quanto riguarda l’irrigazione, invece, è sufficiente spruzzare di tanto in tanto un po’ di acqua con un nebulizzatore.


piante da interno che richiedono poca acqua
© stock.adobe

 

3. La zamioculcas zamiifolia o gemma di Zanzibar

Questa pianta succulenta anche detta “gemma di Zanzibar” ha foglie carnose e lucide, di forma lanceolata. Più volte l’anno produce infiorescenze che ricordano esteticamente le calle.


È molto resistente e ha un’ottima capacità di adattamento e riesce anche a purificare l’aria di una stanza.

© stock.adobe

 

4. L’aloe vera, un po’ di acqua ogni mese

Le proprietà benefiche di questa pianta a portamento arbustivo e con foglie succulente di forma appuntita, sono molto rinomate ma spesso non si considera il fatto che è anche una pianta molto decorativa per gli interni! Può arrivare a un metro di altezza e produce anche fiori gialli, rossi o arancioni.

Le irrigazioni possono essere saltuarie e durante l’inverno è sufficiente ricordarsi di dare acqua alla pianta una volta al mese.


© stock.adobe

 

5. L’euphorbia milii e le sue infiorescenze colorate

Concludiamo i nostri suggerimenti dai quali prendere ispirazione con un’altra pianta succulenta davvero particolare e semplice da coltivare in casa. Può raggiungere il metro e mezzo di altezza, le foglie sono ovali e di colore verde scuro e le brattee rosse la rendono molto decorativa.

In questo caso le irrigazioni devono essere regolari, ma l’importante è ricordarsi di dare acqua alla pianta quando si sente che il terreno è secco.

© stock.adobe

Guarda anche:


8 bellissime piante portafortuna da tenere in casa: ispiratevi

Piante portafortuna da tenere in casa.