Menu Chiudi

Le piante adatte ad un appartamento con poca luce: ecco 6 varietà

CONDIVIDI SU:


È un problema molto comune: vi piacerebbe decorare gli ambienti di casa con del verde ma abitate in un edificio che non ha una buona esposizione alla luce. Non datevi per vinti! Scoprite in questo articolo quali piante inserire in un appartamento poco luminoso.


 

6 varietà di piante da appartamento che non hanno bisogno di tanta luce

Esistono delle piante da interni che riescono a crescere anche in ambienti con un’esposizione solare piuttosto scarsa. Molti fioristi esperti in arredo d’interni consigliano in particolare di inserire alcune specie che, con le dovute cure, possono resistere anche molti anni dentro una casa poco illuminata. Tra queste ci sono:

 



Spatafillo

Lo spatafillo, che prende il nome dal latino antico “foglie a forma di spada”, è senza dubbio una delle piante più conosciute per arredare gli interni di un appartamento o di un ufficio. Ha foglie grandi e fiori bianchi che somigliano a foglie con un’infiorescenza simile a una pannocchia all’interno.

Una caratteristica straordinaria di questa pianta è che tollera i tanti errori di chi non ha il pollice verde: scarse o eccessive irrigazioni, vicinanza a termosifoni e fonti di calore, umidità o, al contrario, aria molto secca.


 

L’aspidistra

Un’altra bella pianta resistente anche dentro ambienti poco esposti alla luce solare è l’aspidistra, meno conosciuta dello spatafillo e perfetta per chi cerca una soluzione più originale. Alcuni la considerano, come il precedente, una pianta praticamente indistruttibile per via della sua elevata tolleranza alle cure poco attente e alle condizioni poco favorevoli alla crescita.

Le foglie sono di colore verde scuro e i fiori crescono alla base della pianta e sono di colorazione bruno-porpora.



 


Sansevieria cylindrica

Non potrà non colpire l’attenzione dei vostri ospiti un esemplare di sasevieria cylindirca, pianta particolarissima, caratterizzata dalla foglie carnose e dritte, protese verso l’alto e appuntite. Sono di colore verde scuro e forma cilindrica.

Questa pianta non sopporta bene le temperature troppo basse, quindi non è il caso di sceglierla se abitate in una zona che presenta inverni molto rigidi. Le irrigazioni devono essere più frequenti d’estate.


 


Il photos

Ne esistono molte varietà e alcune sembra abbiano le foglie “bucate”, proprio per questo il photos è accattivante tanto quanto la sansevieria cylindrica. È una rampicante che può crescere anche in un appartamento che sta in ombra per la maggior parte della giornata. Le foglie, però, in questo caso assumeranno una colorazione più scura.

 

La zamioculcas

Ancora un’idea per chi abita in una casa poco luminosa: potete provare con la zamioculcas che si sviluppa rapidamente e richiede poche cure, offrendo in cambio un fogliame molto brillante e decorativo.



Attenzione però, perché la zamioculcas non sopporta gli inverni molto freddi né i ristagni di acqua dovuti a innaffiature eccessive.

 

La Kentia

Se avete la possibilità di decorare stanze di grandi dimensioni con piante più alte ma vi manca una buona esposizione alla luce del sole, la soluzione giusta per voi può essere coltivare la kentia in un vaso.


Questa conferirà al vostro appartamento un’atmosfera molto esotica e in cambio richiederà pochissime cure e andrà rinvasata molto sporadicamente, anche dopo 4 anni.

 

Credits photos © stock.adobe

 

Guarda anche: 5 piante da interno che richiedono poca acqua

Segui Design in Casa su

TI POTREBBE PIACERE